Linee guida da adottare quando il punto di partenza del dialogo è un conflitto

  1. Introduzione al tema del dialogo. Spiega il tuo personale punto di vista su come è possibile gestire i conflitti.
  2. Stabilire relazioni. Incontra per una breve conversazione ogni partecipante prima dell’inizio dell’attività. In questo modo puoi rafforzare la loro fiducia in te e nello spazio di dialogo.
  3. Domande. Pensa in anticipo alle domande che possono aiutarti a strutturare l’attività.
  4. Metti in chiaro quali sono i turni di parola. Se le partecipanti e i partecipanti si interrompono facilmente a vicenda, ricorda loro a chi tocca parlare in quel momento.
  5. Dialogo interno. Se necessario, come facilitatrice puoi far emergere ciò che hai pensato durante la discussione. Domanda che tipo di pensieri evocano in loro queste tue riflessioni.
  6. Qualità della discussione. Domanda come valutano la qualità della discussione. È corretto il tema che abbiamo individuato? Ne stiamo parlando nel modo giusto?
  7. Incoraggia a tollerare l’incertezza. Metti in luce il fatto che è faticoso quando le cose procedono lentamente e incoraggia tutti a sostare in questa condizione.
  8. Valuta il livello di accettazione del disaccordo. Chiedi alle partecipanti e ai i partecipanti quale livello di disaccordo sono disposti a tollerare.